Category Archives: prova


via dalla pazza folla

… mi vado a sbattere su di una spiaggia per un po’ di tempo. spero che l’orizzonte non ostruito da palazzi mi ridia una prospettiva di vista migliore. un po’ più ampia direi.

Aria Pesante

di afa, di smog, di marcio, d’immondizia che si recicla in fermento, di pugno di ferro e dita di velluto, di “divise” et impera, aria pesante di Merdocrazia.
negli ultimi vent’anni ho previsto più o meno tutte ciò che lo meritava… e, vorrei tanto stavolta sbagliarmi, inizio ad avere delle veramente brutte sensazioni…

racconto degli ostiachi dell’Irtysh

C’è un mulino che macina da solo, gira da solo e sparge la polvere a cento verste di distanza. C’è anche un palo d’oro sormontato da una gabbia d’oro che è pure il Chiodo del Nord. E c’è un gatto molto saggio che va su e giù per questo palo: quando scende canta canzoni, [...]

ho paura…

in questa notte di manganelli e puzzo di olio di ricino…
ma l’Italia in fondo è sempre restata la stessa… ha cambiato solo i look per convenienza negli anni…

aspettando l’esito della farsa

Nell’Universo non esiste caso, non esiste spontaneità; tutto è influenza e armonia, accordo che risponde ad accordo.
( Tung Chung-Shu, II sec. AC )

the Time goes by…

ed io sto in fase introspettiva…

prospettive

[…]
“Tu, ogni volta che guardi, cosa guardi?
Voglio dire: se tu la vedessi da vicino, la Terra occuperebbe tutto il tuo campo visivo.
Se ti spostassi indietro la vedresti riempire sempre meno del tuo campo visivo e aumenterebbe l’orizzonte del fondo finché non rimarrebbe della Terra che un niente.”
“Be’, è un effetto zoom applicato alla filosofia.”
“Si, ma [...]

Ecco qui Inanna….

… non è forse una cara ragazza?

abbiate pazienza: sto partorendo…

ci vuole il tempo che ci vuole.